Chi siamo

Siamo un’associazione nata all’interno della grande famiglia francescana Amigoniana.

La comunità Borgo Amigó é nata alla periferia di Roma il 12 Luglio 1995, nel quartiere Casalotti, per iniziativa di Padre Gaetano Greco cappellano del carcere minorile di Roma “Casal del Marmo”.

Borgo Amigó accoglie minori e giovani in difficoltà, sottoposti a misure alternative alla detenzione o minori stranieri non accompagnati. Borgo Amigó è un posto accogliente, piacevole, dove è difficile trovarsi male. Per padre Greco “è il primo impatto quello che determina le scelte di rimanere o andar via, e grazie a Dio molti ragazzi rimangono anche se devono stare a delle regole, proprio perché qui stanno bene”. La vita è scandita dalle varie attività: i lavori comuni, la condivisione dei pasti, la partecipazione alle messe celebrate nella piccola cappella, ecc. “Sono questi i momenti in cui si ‘contagia’ la fede, si invitano i ragazzi a riflettere sui valori della vita, si parte con la catechesi e attraverso la lettura dei brani del Vangelo inizia un percorso di condivisione dell’Eucaristia che travalica ogni divisione culturale ed etnica”. I ragazzi sono di diverse nazionalità e rimangono in questa comunità in base ai tempi stabiliti dai magistrati o dai servizi sociali del territorio. Alcuni possono anche proseguire liberamente la permanenza dopo tale periodo.

È una strada di speranza, vitalità, fatica e gioia, con la possibilità concreta di poter dire “ce l’abbiamo fatta”. A oggi Borgo Amigó ha ospitato più  di 200 ragazzi e rappresenta per molti una nuova famiglia, dove crescere insieme, studiare e prepararsi a una vita nuova.

I commenti sono chiusi